Rendersi più leggeri di una piuma

936814_462647590476197_1920325428_n[1]

Per varcare le porte interiori tramite il pranayama e la meditazione bisogna rendersi sottili, leggeri e spogli da tanti orpelli inutili. Altrimenti i “guardiani” che sono situati all’entrata del nostro tempio interiore ci sbarreranno la strada, impedendoci di entrare. Per qualsiasi cosa c’è sempre il prezzo del “biglietto” di entrata: se il cuore non viene reso più leggero di una piuma ma viene appesantito con mille desideri e paure, ci sarà impossibile avere esperienza delle realtà interne. E saremo noi stessi a precludere la nostra entrata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...